Panasonic – solo fotocamere di elite per il 2014

By on 2 Dic 2013
Panasonic

Panasonic sta facendo parlare di sé negli ultimi tempi; sono recenti le decisioni prese in merito alla produzione dei Plasma che si arresterà del tutto nel 2014; così come lo sono anche le news che parlano di Panasonic e della sua produzione per il 2014 che interesserà solo fotocamere di gamma, ossia di alta qualità, che rispecchiano solo determinati canoni: indicate verso un’elite di nicchia con cifre superiori i 300 dollari cadauna.

La decisione è stata presa in base ai conti che non sembrano essere stati molto floridi ultimamente per la Panasonic per quanto riguarda sicuramente il settore della fotografia e quindi della produzione e vendita delle fotocamere digitali. Si stima che nel prossimo 2014 s’impegnerà alla produzione di un numero nettamente inferiore rispetto a quello dell’ultimo anno 2013: cinque fotocamere lanciate il prossimo anno rispetto alle dieci di quest’ultimo anno che volge al termine. Inoltre la clientela cui si rivolge, come accennato, è una nicchia di estimatori del settore disposti a uscire cifre importanti per una fotocamera di qualità. Cifre che di fatti riguarderanno prezzi che partiranno dai 300 dollari in poi; fotocamere digitali che rispecchieranno determinate esigenze e che sono indirizzate verso quella fascia di clienti che ha delle necessità ed esigenze di un certo tipo. Non solo appassionati di fotografia, ma una specifica elite che ama destreggiarsi con le fotocamere digitali con tecniche quasi professionali.

Panasonic – stop al Plasma

Un meritevole passo indietro nel campo della produzione tecnologica è stato fatto anche per quanto riguarda i televisori al Plasma; è di qualche settimana, infatti, la notizia, che nel 2014 sarà cessata del tutto la messa in opera di questo genere di prodotti firmati Panasonic. Esigenze di mercato impongono strategie diverse, colpevole la crisi economica e l’agguerrita concorrenza in questi due diversi settori: televisori e fotocamere digitali, ha imposto a questo marchio decisioni forse difficili, ma necessarie da prendere per far quadrare i conti dei rispettivi settori.

I dati inerenti alle vendite non lasciano dubbi sulle decisioni prese, si stima che nel solo 2013 siano stati calcolati 2 milioni di pezzi in meno nelle vendite globali del settore inerente la fotografia. Si parla quindi di soluzione quasi obbligata per il marchio, che ha comunque deciso di puntare sulla qualità con mirrorless single lens e con potenti zoom per rilasciare alla clientela che da anni segue questo brand, prodotti con caratteristiche lodevoli e di spessore, perfetti per i fotografi che chiedono e pretendono solo macchine fotografiche importanti.

About Tiziana Cazziero

Tiziana Cazziero è una scrittrice con all'attivo cinque pubblicazioni, è blogger e articolista free lance dal 2010; scrive in vari settori e tratta diversi argomenti, tra questi c'è anche quello della fotografia: passione e hobby cui si dedica nei suoi momenti di svago, ma anche come argomento del suo lavoro. Ha intervistato diversi fotografi e scritto su un blog di fotografia per più di un anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *