Il Cinema fa riscoprire il look anni ’20

By on 24 Lug 2013
look anni 20

È stato il successo cinematografico del 2013 che riporta alla ribalta un periodo che è stato molto importante per il mondo della moda: stiamo parlando del Grande Gatsby, pellicola di successo di Baz Luhrmann che ripropone al cinema il romanzo di Francis Scott Fitzgerald.

A renderlo un successo oltre ad un cast d’eccezione composto da Leonardo Di Caprio, Carey Mulligan e Tobey Maguire sono stati l’eccezionale scenografia e i costumi.

I protagonisti, infatti, indossavano sfarzosi abiti anni ’20, creati dalla collaborazione tra Miuccia Prada e la costumista Catherine Martin, che ha acceso nel pubblico la voglia di ritornare a quei tempi.

Come già detto, la pellicola si basa proprio sugli anni ‘20, periodo che è un crocevia importante per il mondo della moda: sono gli anni in cui la donna non sente il peso dell’emancipazione iniziando a mostrare le gambe in pubblico. In questo periodo Coco Chanel inventa il famoso abito nero, un completo che ancora oggi non manca mai nel guardaroba di una donna.

Tali anni vedono anche il debutto dei pantaloni femminili e di una moda quasi maschile, con cappelli, papillon e cravatte a farla da padrone.

Gli anni ‘20 sono anche sinonimo di vestiti che brillano grazie a paillettes e lustrini. Insomma questo periodo è considerato l’anno d’oro per gli stilisti, con tendenze che si rilevano ancora attuali al giorno d’oggi .

About Rosanna Gaviglia

Diplomata all'istituto professionale moda , nutre una grande passione per moda e make-up. Collabora con bloggerv.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *