Vestirsi con uno spray

By on 7 Ago 2013
abiti spray

Se la macchina da cucire inventata da Bartolomeo Thimmonier ripresa successivamente da Singer, venne considerata una delle più grandi invenzioni capace di rivoluzionare la sartoria e la moda, oggi il premio viene assegnato al prodotto “Spray-on Fabric”.

Una bomboletta spray ideata dal designer spagnolo Manel Torres, che contiene fibre di cotone, lana o lino e polimeri dissolti e che viene semplicemente spruzzata sulla modella o sul manichino.

Tempo 15 minuti e le fibre sembreranno un vero e proprio capo d’abbigliamento, in grado anche di fare grinze e pieghe al movimento del corpo che a detta dell’ideatore, potrà essere lavato e pulito come un normale abito.

Ovviamente il prodotto è nuovo e ancora in fase di studio, e dovrà essere ben testato prima di poter venire messo sul mercato per accettarsi dell’innocuità del prodotto spruzzato sulla pelle e della durata di ciò che si andrà a creare, anche se qualche stilista già lo utilizza da tempo spruzzando il prodotto con una pistola ad alta pressione. La nota dolente è che purtroppo non ha vestibilità e dunque il capo d’abbigliamento risulterà molto aderente.

Chissà se riscuoterà lo stesso successo dei collant spray, che invece sono formulati con minuscole particelle di seta mescolate ad un fondotinta.

About Rosanna Gaviglia

Diplomata all'istituto professionale moda , nutre una grande passione per moda e make-up. Collabora con bloggerv.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *