Nella Doggy Bag i nostri avanzi da consumare il giorno dopo

By on 19 Nov 2014
doggy bag shopper

Ogni qualvolta mangiamo al ristorante, sarà perché le porzioni sono abbondanti, sarà perché non siamo abituati a mangiare tanto, puntualmente lasciamo nei piatti quasi tutto quello che avevamo ordinato, e a volte intere porzioni che neanche assaggiamo, e sapere che poi tutto quel cibo viene buttato via sicuramente ci dispiace, ma noi italiani ancora ci imbarazziamo a chiedere di portar via ciò che abbiamo lasciato nei piatti. Ma perché vergognarsi, e non portare a casa tutto ciò che non abbiamo finito di mangiare? L’idea della Doggy bag è proprio quella di portar via gli avanzi per il proprio cane, ma se il nostro cane è abituato a mangiare le crocchette confezionate? Non gli faranno male quegli involtini di prosciutto, quei ravioloni alla salvia, e il vino novello? Nei ristoranti americani è il cameriere stesso che, se nota degli avanzi, ti porta il cosiddetto sacchetto per gli avanzi, e in Francia anche è buona educazione farsi preparare un sacchetto per portar via i propri avanzi.

Ma in Italia una sentenza della Cassazione ha addirittura stabilito che è un diritto dei clienti chiedere ed ottenere di portarsi a casa gli avanzi di pranzo o cena non consumati del tutto. 

Insomma crisi o non crisi, il cibo non va sprecato, specie ora che si parla tanto di riciclo, specie ora che siamo sempre più attenti ad ogni pratica anti-spreco, adesso che sono tanto di moda i mercatini dove si possono comperare oggetti handmade e che parliamo di salvare il pianeta, tutto ciò sarebbe davvero controcorrente e contraddittorio. Il problema è che molti sono ancora abituati a buttare cibo anche a casa, perché vittime di un consumismo smodato che ha insegnato a riempire il carrello della spesa senza misura e senza riflettere abbastanza, ed è per questo che quando chi mangia fuori casa non fa caso al cibo che avanza nel proprio piatto, tende ad additare in modo negativo chi invece con coscienza ed educazione porta via con sé ciò che in realtà ha pagato!

Cambieranno mai gli usi e costumi anche nel Belpaese? forse sì, ma con la solita lentezza che ci contraddistingue in ogni obiettivo da raggiungere!

About Enrica Loffredo

Amo definirmi una Mamma con Stile e una PrincipessaColorata, con una Laurea e tanti Sogni nel cassetto, ma sono anche una FamilyManager e una Blogger per caso; ho tante Passioni, troppe Idee e troppo poco Tempo per realizzarle. Ma comunque alla fine con un po' di organizzazione e impegno riesco a fare tutto, perche' ogni cosa che faccio e' sempre Made With Love

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *