Arriva il Festival della fotografia etica a Lodi

By on 14 Ott 2013
festival della fotografia lodi

Giorno 17 ottobre 2013 si inaugura il Festival della Fotografia etica di Lodi, l’evento durerà fino a domenica 20 ottobre 2013. La manifestazione che si ripete ogni anno, nasce dalla volontà e passione di un gruppo dedito a quest’arte creativa: Gruppo progetto immagine. Il festival sarà costellato di eventi attinenti il settore della fotografia, nel corso del quale si potranno visitare mostre e vetrine di settore di diversi fotografi professionisti.

Il progetto che ha fondato questo Festival della fotografia etica a Lodi, ha come scopo principale quello di riunire appassionati fotografi professionisti oppure amatoriali, in quest’unica passione: la fotografia. Coloro che siano estimatori dell’immagine, che amino esprimere il proprio mondo grazie all’impugnatura di una fotocamera digitale, possono essere inseriti all’interno del gruppo, mostrando le caratteristiche connesse alla fotografie.

La fotografia è vista come mezzo di comunicazione, ma anche come vettore fondamentale del fare notizia. Un’immagine spesso può raccontare più di mille parole e, lasciare il visitatore assorto dalla bellezza e fascino dell’immagine stessa.

Il Festival della Fotografia etica di Lodi nasce con il preciso intendo di divulgare la fotografia, ospitando a tale evento numerosi fotografi professionisti di livello internazionale.  Brent Stirton un nome di rilievo a livello internazionale, che come lui stesso asserisce, molti lo definiscono un fotografo ambientalista, perché le sue immagini ritraggono la natura racchiusa in determinate condizioni ambientali e politiche che dovrebbero avere, per lui, una maggiore attenzione.

La sua mostra si svolgerà sabato 19 ottobre 2013 presso l’ex Chiesta di San Cristoforo e avrà il titolo di The Violation of Eden. Il titolo è già abbastanza rappresentativo della morale e del messaggio che lo stesso Stirton intende inviare. L’uomo potrebbe distruggere la nostra natura, il mondo che da milioni di anni ci ospita silenziosamente; le immagini ritratte dal fotografo ritraggono le azioni umane che non depongono a favore degli uomini, la caccia in Africa, il lavoro duro nei campi, con l’intento di cancellare la natura per favorire l’industrializzazione, e l’uccisione spietata di alcuni esemplari di animali, come gli elefanti, con il semplice scopo di accumulare avorio: la ricchezza: il Dio denaro è sempre la base della distruzione terrena.

Altri percorsi informativi che si svolgeranno al Festival della fotografia etica di Lodi sono rappresentati nella figura di Albertina d’Urso che inaugurerà alle ore 17:00 del primo giorno del Festival, giovedì 17 ottobre, con la mostra Nuestros Pequeños Hermanos che vi svolgerà al Chiostro del Museo Paolo Gorini – fotografie che mostrano quella faccia del mondo che spesso si tende a ignorare, dove la povertà è fatta di bambini orfani che chiedono solo una famiglia e una vita dignitosa. Immagini toccanti che toccano sicuramente l’anima.

Per maggiori dettagli e conoscere tutto il programma visitate il seguente sito: http://festivaldellafotografiaetica.it/it/

About Tiziana Cazziero

Tiziana Cazziero è una scrittrice con all'attivo cinque pubblicazioni, è blogger e articolista free lance dal 2010; scrive in vari settori e tratta diversi argomenti, tra questi c'è anche quello della fotografia: passione e hobby cui si dedica nei suoi momenti di svago, ma anche come argomento del suo lavoro. Ha intervistato diversi fotografi e scritto su un blog di fotografia per più di un anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *